SETTORE URBANISTICA-CIMITERI-PATRIMONIO

GESTIONE CIMITERO COMUNALE

AVVISO IMPORTANTE

E' stato segnalato dall'addetto al cimitero la grave carenza di fosse per inumazione.

Una della principali cause è la mancanza dell'effettuazione dell'esumazione ordinaria, ( alla scadenza dei sette anni dalla data  di inumazione), da parte dei parenti del defunto/a.

Pertanto si invitano tutti coloro che versano nella suddetta condizione (che hanno un congiunto defunto da oltre sette anni e non hanno ancora proceduto all'esumazione) di  provvedere con la massima urgenza.

Per la  domanda  si deve utilizzare l'apposito modello scaricabile su questo sito o reperibile presso l'addetto al Cimitero.

Si confida nella sensibilità e collaborazione  di tutti.

SMaV    06-12-2016                                        IL RESPONSABILE DEL SETTORE

                                                                              arch. Luigi De Lucia 

 

P.S  L'ufficio, in cllaborazione con l'addetto al cimitero, sta procedendo al rilievo dei nominativi  dei defunti deceduti da oltre sette anni per  i quali non è stata ancora esguita l'esumazione.  

 

SETTORE URBANISTICA-CIMITERI-PATRIMONIO

Il decreto legislativo n.222 del 20-11-2016 (clicca sulla data) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 26-11-2016 n. 277 ha apportato importanti mofiche alla possibilità di applicazione  della Segnalazione Certificata a vari procedimenti.

In particolare è stato soppresso il Certificato di Agibilità sostituito dalla Segnalazione Certificata (di agibilità).

Il modello aggiornato, come predisposto da questo settore, è disponibile alla sezione il Comune di  questo sito.

Percorso: HOME==>il Comune==>Uffici==>Urbanistica-Cimiteri-Patrimonio==> Modulistica  

Con lo stesso D.lgs n. 222/2016 è' stato inoltre modificato  l'art. 67 ( collaudo statico) del  DPR  n. 380/2001, aggiunto il  comma 8-bis. 

SMaV    06-12-2016                            IL RESPONSABILE DEL SETTORE

                                                              arch. Luigi De Lucia 

 

 

GARA ACQUISTO ARREDI SCOLASTICI

Con Determina Dirigenziale n. 923 del 25.11.2016 è stata avviata la procedura di gara per l'acquisto di arredi scolastici per un importo complessivo, iva inclusa al 22%, di € 25.000,00.

ATTIVAZIONE PROFILI SOCIAL DELL'UFFICIO AMBIENTE

Per poter accogliere suggerimenti nonché informare meglio e più velocemente i cittadini del comune di Santa Maria a Vico in relazione alle tematiche, agli avvisi ed alle iniziative dell'Ufficio Ambiente sono stati attivati i seguenti profili social:

Facebook: Smav Ambiente

Twitter: @SmavAmbiente

Instagram: Smav Ambiente

Seguici sui social!

Risultati immagini per logo facebook                     Risultati immagini per logo twitter                      Risultati immagini per logo instagram 

SISTEMA AUTOMATICO DI VIDEOSORVEGLIANZA E RILEVAMENTO AUTOMATICO DELLE INFRAZIONI AL C.D.S. IN MATERIA DI SOSTA VIETATA

Si informa che questo Ente con Determinazione n. 894 del 15.11.2016, ha indetto una procedura negoziata MEPA (RDO), per acquisire un sistema di controllo stradale e monitoraggio del territorio, da posizionare sui veicoli di servizio in modo “fisso”e che possano leggere e controllare automaticamente le targhe dei veicoli in movimento o stazionari e possano controllare, in funzione delle banche dati disponibili, sia inadempienze amministrative, P.R.A. MCTC, veicoli rubati o banche dati definiti dal Comando Polizia Locale, con sistema di riconoscimento targhe automatico, per attività di controllo del territorio in forma statica o dinamica;

- Determina a Contrarre - approvazione ed impegno di spesa per procedura MEPA - RDO n. 1397223

Riepilogo delle attività di Esame delle Offerte ricevute;

- Determina aggiudicazione Provvisoria Fornitura 

- Determina aggiudicazione Definitiva

 

  

AVVISO PUBBLICO FONDO PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO SISMICO

Pubblicato l'Avviso Pubblico, destinato ai privati proprietari di immobili, finalizzato al finanziamento di interventi  di rafforzamento locale, di miglioramento sismico o eventualmente di demolizione e ricostruzione, destinate unicamente alle parti strutturali, tenendo distinte quelle che rientrano nella soglia massima del contributo concesso da quelle eccedenti.