Stampa

Tassa Rifiuti - comunicazione

La quasi totalità dei giornali, cartacei e digitali, sta alimentando il clamore mediatico sulla presunta illegittimità di applicazione della tassa sui rifiuti: a detta di essi, molti Comuni italiani avrebbero applicato erroneamente il tributo, incrementandolo oltre misura.

La Tassa sui rifiuti (TARI), introdotta nel 2014, è composta da due parti: una quota fissa (commisurata ai metri quadri dell'abitazione) e una quota variabile (dipendente dal numero di occupanti dell'immobile); sono soggette al tributo anche le cosiddette pertinenze, cioè box, cantine, garage, accessori all'abitazione.

Il Comune di Santa Maria a Vico ha tassato correttamente le pertinenze, computando per essere la sola tariffa dovuta per la superficie, senza applicare la quota variabile, che risulta già calcolata per l'abitazione di residenza.

Cogliamo l'occasione per ricordare che la prima rata della TARI 2017 scadrà il 30 novembre e che sono in fase di recapito gli avvisi di pagamento, da parte dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione, a cura delle Poste.

 

L'Assessore alle Finanze - avv. Michele Nuzzo