Articoli

News

Stampa

Eav presenta il progetto di riqualificazione della stazione ferroviaria, il sindaco Pirozzi: «Progetto già all'ufficio Urbanistica per il rilascio dei permessi in brevissimo tempo».

stazione esternoEnte Autonomo Volturno ha presentato in municipio il progetto di ampliamento, riqualificazione e miglioramento della fruibilità della stazione ferroviaria comunale, situata lungo la linea Cancello-Benevento. Il progetto rientra nel programma 'Smart Station', approvato con Dgr n. 898 del 14/11/2017, finanziato dall'asse IV dei fondi Por Fesr 2014/2014.

sindaco Pirozzi festa alberoIl progetto, dal valore di 2.3 milioni di euro, prevede un completo rifacimento dell'attuale stazione, che diventerà su due piani e con una sala polivalente per la cittadinanza, e la riqualificazione dell'intera area visto che prevede un ampio parcheggio, la cui realizzazione sarà possibile grazie all'eliminazione di un binario in disuso e l'abolizione di un capannone. «Il progetto è già sul tavolo dell'ufficio Urbanistica per il rilancio del permesso a costruire nel più breve tempo possibile. E' un progetto molto ambizioso, che ci permetterà di realizzare anche un parcheggio utile alle scuole vicine, giunto al termine di una Conferenza di servizi cominciata con la Regione Campania ed Eav quando andava spostato il treno incendiato nel dicembre 2017. Dopo due anni di incontri ed interlocuzioni, con soddisfazione registriamo l'inizio della fase conclusiva della progettazione. I lavori saranno affidati da Eav ma seguiremo tutto l'iter di appalto affinché, entro meno di sei mesi, come auspichiamo, sia dato il via a questo importante lavoro che farà della nostra stazione, oggi fatiscente, un esempio per tutta la Valle di Suessola e l'est casertano», commenta il sindaco Andrea Pirozzi

Stampa

I TheRivati chiudono Settimana della Cultura ed Estate dello Sport. Pirozzi: «Toccato tutto il territorio con grandi risultati». Biondo: «Siamo stati in 7 piazze in 6 settimane». Nuzzo: «La partecipazione di migliaia di cittadini sintomo di avvicinamento

sindaco Pirozzi con Nando Gentile«E’ stato un periodo molto importante per Santa Maria a Vico, che ha toccato tutto il territorio. Un plauso va all’assessore Veronica Biondo ed al consigliere Michele Nuzzo, che hanno portato avanti queste manifestazioni con grandi risultati. Dopo un momento di pausa, cominceremo a lavorare alle manifestazioni natalizie che quest’anno saranno particolarmente ambiziose: abbiamo progetti importati per il nostro comune». E’ il commento soddisfatto del sindaco Andrea Pirozzi, durante la chiusura congiunta di ‘Settimana della Cultura’ ed ‘Estate dello Sport’, avvenuta ieri (domenica 6 ottobre) in piazza Roma.

ass. Veronica Biondo«E’ stata una lunga estate a Santa Maria a Vico, tra sport e cultura. Voglio ringraziare la Pro loco, che ha organizzato con noi entrambe le manifestazioni, e tutte le associazioni che hanno collaborato ai vari momenti. Siamo arrivati all’ottava edizione di quella che è iniziata come ‘Settimana dello Sport’ ed è diventata, da quest’anno, ‘Estate dello sport’: abbiamo fatto sei settimane in sette piazze diverse, è stata itinerante e dura, per questo ringrazio tutti i volontari dello staff ‘Marameo’ che fanno tutto per il bene della nostra Santa Maria a Vico e questo fa loro grande onore», ha detto Veronica Biondo, assessore alle Politiche giovanili, prima di procedere alle premiazioni dei tornei tenutisi nel mese di settembre.

cons. Michele Nuzzo«La Settimana della Cultura quest’anno è giunta alla quarta edizione, registrando la partecipazione di diverse migliaia di persone, non solo di Santa Maria a Vico ma anche dell’intera Valle di Suessola e della provincia di Caserta. Questo è sintomo dell’avvicinamento costante dei cittadini alla cultura: il nostro comune vuole valorizzare il territorio e cerca di educare soprattutto i giovani ai grandi patrimoni presenti sul territorio. Tanti sono stati gli eventi culturali: dalla letteratura al teatro fino ad arrivare alla musica anche lirica; insomma tanti e di grande spessore culturale», ha detto Michele Nuzzo prima di annunciare il concerto dei TheRivati che hanno chiuso la serata.

Stampa

Pasquale Crisci eletto consigliere provinciale. «Il lavoro ripaga sempre: farò rispettare il territorio». Il sindaco Pirozzi: «Premiato il lavoro di squadra, Crisci saprà rappresentare al meglio la nostra Valle»

cons Pasquale CrisciPasquale Crisci è stato eletto consigliere provinciale nelle elezioni tenutesi giovedì 3 ottobre. Lo spoglio ha visto il consigliere comunale di Santa Maria a Vico (con delega ad Ambiente, Igiene e sanità, Ecologia, Rifiuti solidi urbani, Grandi eventi, Verde pubblico, Urbanistica e Pro loco) risultare terzo nella lista 'Liberi e Moderati', che ha conquistato sei seggi, con 3652 voti ponderati (45 quelli effettivamente riportati).

«Tutte le premesse sono state rispettate. Ringrazio tutti per questa bella soddisfazione: questa è la dimostrazione che il lavoro ed i sacrifici vengono ricompensati. Fa tanto piacere perché anche la Valle di Suessola ora ha un rappresentante che, per tutto ciò che è possibile, farà rispettare questo territorio: tutto quanto c'è da fare, sarà fatto. Il lavoro, l'impegno, la passione e la forza mai mancheranno per la nostra terra», afferma il neo-consigliere provinciale Pasquale Crisci.

sindaco Pirozzi«Esprimo grande soddisfazione per l'elezione di Crisci al consiglio provinciale. Per la prima volta da quando le province sono enti di secondo livello Santa Maria a Vico esprime un rappresentante, che sicuramente non farà mancare il suo apporto al nostro territorio. E' il premio di un lavoro di squadra. Formulo i miei auguri di buon lavoro e quelli dell'Amministrazione Comunale», aggiunge il sindaco Andrea Pirozzi.

Stampa

Sabato la 'Corsa della felicità', il sindaco Pirozzi ed il consigliere Crisci: «Manifestazione che ha coniugato salvaguardia dell’ambiente e divertimento».

WhatsApp Image 2019-09-28 at 10.00.17 PMSi è tenuta sabato scorso la 'Corsa della felicità'. La manifestazione, organizzata dal Comune di Santa Maria a Vico insieme a tante associazioni del territorio, ha coniugato ambiente, musica, street food, cabaret, artisti di strada, riscuotendo un’ottimo successo in termini di partecipazione. La prima parte ha visto, nel primo pomeriggio, la partenza dal ‘Borgo degli Innamorati’, dove è stato distribuita la vernice in polvere con cui i partecipanti si sono ‘colorati’ ed hanno portato vivacità lungo le strade dell'intero territorio comunale attraversate.

WhatsApp Image 2019-09-28 at 10.00.16 PMPiazza Umberto I, piazza Roma, piazza IV Novembre, piazza Falcone e Borsellino le tappe lungo via Appia fino alla conclusione in piazza Aragona, durante le quali si sono visti laboratori, dimostrazioni ambientali e momenti musicali. Di sera la seconda parte della manifestazione, nel tratto di via Appia tra piazza IV Novembre e piazza Umberto I con la Notte bianca: discoteche, schiuma party e divertimento anche per i più piccoli. «Abbiamo il dovere come amministrazione comunale di dare il meglio. Abbiamo voluto questa manifestazione perché non potevamo venir meno al nostro dovere nei confronti dei nostri figli e dei giovani perché l’ambiente è una cosa seria. Abbiamo messo insieme questa manifestazione dopo anni: grazie a questo sindaco ed a questa amministrazione abbiamo un’economia amministrativa che ci permette di poter dare questo tipo di eventi. Il ringraziamento va a tutte le associazioni, che sono il vero valore aggiunto di questa comunità: hanno creato qualcosa che ci permette di essere il fiore all’occhiello della provincia di Caserta. Noi non veniamo meno alla nostre responsabilità: il nostro ringraziamento va ai cittadini ma soprattutto alle forze dell’ordine, perché quello che vedete stasera è merito loro ed anche il lavoro di mesi di una macchina amministrativa che funziona e ci permette di organizzare questi eventi. Questo paese diventerà sempre più colorato. Grazie al sindaco Pirozzi oggi Santa Maria a Vico è un paese vivibile, ma soprattutto diverso», ha detto nel corso della serata il consigliere delegato Pasquale Crisci. «Ringrazio Crisci che ha inventato un altro grande evento. In questi giorni i giovani sono scesi in strada in tutto il mondo per ricordare che l’ambiente va rispettato. Noi lo abbiamo fatto con una manifestazione straordinaria perché anche così ricordiamo che l’ambiente va salvaguardato. Un plauso ed un ringraziamento particolare va a tutte le associazioni che sono scese in campo, ancora una volta, per allietare la nostra città. Noi siamo un paese che si diverte e lavora in massima sicurezza, con la massima attenzione verso i nostri giovani, cui noi saremo sempre vicini», ha aggiunto il sindaco Andrea Pirozzi.

Stampa

Conclusa la cinque giorni di Gaillac, l'assessore Pascarella ed il presidente del consiglio Iadaresta: «Aumenta il senso di appartenenza ad un'unica grande famiglia: quella europea».

pascarella gaillacLa delegazione, guidata dall'assessore al Gemellaggio Lidia Pascarella e dal presidente del consiglio comunale Pasquale Iadaresta, è tornata domenica sera dalla Francia dove si è recata per incontrare i comuni gemellati di Gaillac (Francia), Caspe (Spagna) ed il candidato all'adesione Brad (Romania). Della spedizione facevano parte rappresentanze dell'Istituto ‘Majorana-Bachelet’ e dell'associazione ‘Civiltà 2.0’, oltre ad alcuni componenti delle famiglie che hanno ospitato i nostri gemelli, durante l'incontro precedente tenutosi a Santa Maria a Vico.

iadaresta gaillacDopo l'accoglienza delle delegazioni, si sono susseguiti incontri ufficiali nel municipio locale con scambi di doni e firme di protocolli d'intesa tra i comuni partecipanti, rappresentazioni teatrali sulla nascita del gemellaggio, visite guidate alle vicine città di Albi e Cordes, conferenze sull'emigrazione europea e l'integrazione dei migranti.

«Siamo soddisfatti per la perfetta riuscita di queste giornate europee a Gaillac. Dopo aver collaborato alla stesura del progetto francese e dopo mesi di organizzazione, abbiamo raccolto i frutti di un'esperienza unica, aumentando nelle nostre coscienze, ancora di più, il senso dell'appartenenza ad un'unica grande famiglia: quella europea. Ci teniamo a ringraziare tutti i nostri compagni di viaggio che hanno reso ancora più preziosi questi momenti», affermano l'assessore Pascarella (nell'occasione nominata membro della confraternita con il compito di difendere il vino di Gaillac) ed il presidente del consiglio Iadaresta. «Alla delegazione che benissimo ha rappresentato la nostra comunità, sia per il duro e lungo lavoro di collaborazione con i nostri gemelli di Gaillac svolto in precedenza che per quanto messo in mostra in questi giorni, va il mio forte plauso», aggiunge il sindaco Andrea Pirozzi.

Il progetto di gemellaggio ha come scopo l’instaurazione di relazioni più strette tra le città: l’impatto sulle popolazioni ha già attivato un percorso comune con le istituzioni scolastiche e con le associazioni del territorio, teso a sensibilizzare il più ampio numero di persone circa le tematiche trattate ed a promuovere i valori europei e la diversità linguistico-culturale dei paesi coinvolti attraverso la fattiva collaborazione di tutti i partecipanti, oltre a promuovere la comprensione reciproca e il dialogo interculturale.