CHIARIMENTO PER INDAGINE DI MERCATO PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRATTAMENTO PRESSO IMPIANTO AUTORIZZATO DELLE FRAZIONI DIFFERENZIATE INDIVIDUATE CON IL CODICE C.E.R. 18.01.03 (PANNOLINI E PANNOLONI) PER SEI MESI

In relazione all'indagine di mercato approvata con Determina Dirigenziale n. 2 del 03.01.2017 del Registro di Settore si chiarisce che il prezzo riportato come riferimento è puramente indicativo. I soggetti interessati potranno proporre offerte in aumento. Questo Ufficio si riserverà l'eventuale affidamento.

Ing. Valentino Ferrara

L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

                                              L'ASSESSORATO ALLA VIABILITA'
                                                  INFORMA LA CITTADINANZA

Che al fine di garantire un maggiore controllo del territorio, la Polizia Municipale è stata dotata di apparecchiatura automatizzata per il rilevamento automatico delle infrazioni al Codice della Strada riferite al divieto di sosta e alla sosta difforme.

Tale apparecchiatura verrà installata sui mezzi in dotazione alla Polizia Municipale e, al solo passaggi degli stessi, rileverà automaticamente le infrazioni a carico dei veicoli posizionati in sosta non conforme ai dettami del Codice della Strada (divieto di sosta, sosta su marciapiedi, sosta sulle strisce pedonali ecc.).

                                                         S I     A  V  V  E  R  T  E

Che il servizio automatizzato sarà attivo dal 25 Febbraio p.v. e sarà finalizzato a migliorare la circolazione, garantire maggiore sicurezza stradale e vivibilità nel nostro paese.
SANTA MARIA A VICO, lì 08.02.2017

           IL RESPONSABILE DELLA P.M.      L’ASSESSORE ALLA P.M.               IL SINDACO
                Cap. dr. Vincenzo PISCITELLI              Anna CIOFFI                  Rag. Andrea PIROZZI

 

RIPUBBLICAZIONE INDAGINE DI MERCATO PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRATTAMENTO PRESSO IMPIANTO AUTORIZZATO DELLE FRAZIONI DIFFERENZIATE INDIVIDUATE CON IL CODICE C.E.R. 18.01.03 (PANNOLINI E PANNOLONI) PER SEI MESI

In esecuzione della Determina Dirigenziale n. 2 del 03.01.2017 del Registro di Settore, il Comune di Santa Maria a Vico intende espletare un'indagine di mercato aperta finalizzata all'affidamento del servizio di conferimento delle frazioni differenziate, individuate con il codice C.E.R. 18.01.03, per sei mesi, per importi inferiori a 40.000,00 euro, secondo quanto previsto dall'art. 36 del D.lgs.50/2016. La scadenza è fissata alla ore 12:00 del giorno 22.01.2017.

Documentazione: AvvisoCapitolato speciale descrittivo e prestazionaleModulistica in formato editabile e D.G.U.E.

INDAGINE DI MERCATO PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONFERIMENTO DELLE FRAZIONI DIFFERENZIATE INDIVIDUATE CON IL CODICE C.E.R. 20.01.08 (FRAZIONE ORGANICA UMIDA) E CON IL CODICE C.E.R. 20.02.01 (RAMAGLIE) PER IL MESE DI MARZO 2017

 

In esecuzione della Determina Dirigenziale n. 69 del 02.02.2017, il Comune di Santa Maria a Vico intende espletare un'indagine di mercato aperta finalizzata all'affidamento del servizio di conferimento delle frazioni differenziate, individuate con il codice C.E.R. 20.01.08 E 20.02.01, per il mese di MARZO 2017, per importi inferiori a 40.000,00 euro, secondo quanto previsto dall'art. 36 del D.lgs.50/2016. La scadenza è fissata alla ore 12:00 del giorno 17.01.2017.

Documentazione: Avviso Modulistica in formato editabile

PIANO URBANISTICO COMUNALE - PUC

Si rende noto che sul BURC n. 5 di oggi 16 Gennaio 2017 è stato pubblicato l'avviso  di  approvazione  del  “PIANO  URBANISTICO  COMUNALE” (P.U.C.) corredato di VAS, di Regolamento Urbanistico Edilizio  (R.U.E.C.), di Atti di Programmazione Interventi (A.P.I.) e Piani di Settore (clicca qui) 
In forza di quanto sopra il presente P.U.C. entra in vigore domani 17 Gennaio 2017.
Gli elaborati e la deliberazione di approvazione sono postati su questo sito al seguente link (clicca qui) 
 
SMaV, li 16.01.2017
 
 
SI AVVERTE  CHE  AI SENSI DELL'ART 15 COMMA 4 DEL  DPR  N. 380/2001 "Il permesso di costruire decade con l'entrata in vigore di contrastanti previsioni  urbanistiche, salvo  che i lavori siano già iniziati  e vengano completati entro il termine di tre anni dalla data di inizio".
 
Pertanto  i peremessi di costruire  ( in forma espressa o in forma tacita per formazione del silenzio assenso) non conformi al PUC  i cui lavori non siano effettivamente  iniziati, sono decaduti e conseguentemente qualsiasi attività edilizia posta in essere successivamente all'entrata in vigore del PUC è da ritenersi priva del titolo autorizzativo, pertanto abusiva e soggetta  ai provvedimenti repressivi.
 
SMaV    29-01-2017
      IL RESPONSABILE DEL SETTORE URBANISTICA-CIMITERI-PATRIMONIO
                                            arch. Luigi De Lucia