Condono edilizio – Avviso di interesse.

Si ricorda che per effetto della sentenza n° 117 del 12.05.2015 la Corte Costituzionale respingendo il ricorso del Governo avverso alcuni articoli della Legge della Regione Campania n. 16 del 7 agosto 2014, modificanti la previgente Legge della Regione Campania n. 10 del 18 novembre 2004 (Norme sulla sanatoria degli abusi edilizi di cui al decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269), ha ritenuto fondato tale provvedimento legislativo (L.R. 16/2014) con il quale è stato spostato da dicembre 2006 al 31 dicembre 2015 il termine entro cui le Amministrazioni locali devono pronunciarsi sulle domande di regolarizzazione presentate ai sensi del primo condono (Legge 47/1985) e secondo condono (Legge 724/1994).
Secondo la Corte, la norma regionale si limita a sollecitare i Comuni a definire le domande pendenti, ma in nessun modo consente che queste ultime possono essere modificate o integrate nel contenuto del condono.
Per quanto riguarda la possibilità di sanare gli interventi effettuati nelle aree a inedificabilità relativa, la stessa Corte ha sottolineato che il primo e secondo condono escludono la sanatoria solo in presenza del vincolo di inedificabilità assoluta.
Diverso è il caso del terzo condono (Legge 326/2003), che impedisce la sanatoria anche in presenza di vincoli che non comportino l’inedificabilità assoluta.
Per quanto innanzi, al fine di consentire a questo ente la celere definizione dei procedimenti, si invitano i soggetti interessati che hanno la disponibilità degli immobili per i quali è stata richiesta la sanatoria, a trasmettere all’Ufficio comunale (Settore Urbanistica) non oltre il giorno 15.12.2015, una dichiarazione sostitutiva redatta ai sensi del DPR 445/2000 attestante:
a) la disponibilità dell’immobile da parte del dichiarante;
b) la sussistenza delle condizioni per l’applicazione delle riduzioni della somma dovuta a titolo di oblazione previste dalla legge n. 47/85, articolo 34, comma 3, e dalla legge n. 724/94, articolo 39, comma 13;
c) la descrizione dello stato delle opere abusive comprensiva della indicazione della superficie e della volumetria delle stesse;
d) la residenza del dichiarante, in caso di sanatoria di opere abusive realizzate su immobili destinati ad abitazione;
e) la data di iscrizione alla camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura, nonché la sede dell’impresa in caso di sanatoria di opere abusive realizzate su immobili destinati ad ospitare attività imprenditoriali;
f) l’avvenuta esecuzione delle opere di adeguamento sismico di cui alla legge 47/85, articolo 35, commi 5, 6, 7 e 8, nei casi prescritti nella legge stessa.
Va comunque ricordato, ex art. 5 della L.R. 10/2004, che alla domanda di sanatoria, pena l’improcedibilità,  doveva essere già allegata la seguente documentazione:
a) documenti comprovanti l’avvenuta ultimazione delle opere abusive entro il 31 marzo 2003;
b) una perizia giurata sulle dimensioni e sullo stato delle opere eseguite – redatta da tecnico abilitato ed iscritto nell’Albo Professionale;
c) una certificazione attestante l’idoneità statica delle stesse opere – pure questa redatta da tecnico abilitato ed iscritto nell’Albo Professionale;
Non è da sottacere che, per la definizione positiva del procedimento, la domanda di sanatoria deve già contenere la dimostrazione degli avvenuti pagamenti per l’oblazione e per gli oneri concessori secondo la precitata L.R. 10/2004 nonché l’avvenuto accatastamento dell’immobile condonato.
Ancora va ricordato che, verificata la regolarità della dichiarazione sostitutiva presentata ed accertato gli avvenuti  pagamenti, il dirigente dell’ufficio comunale competente rilascia il titolo edilizio in sanatoria se sussistano i presupposti di legge.
Ove l’accertamento sulla veridicità della dichiarazione sostitutiva presentata desse esito negativo, il comune trasmette gli atti del procedimento alla procura della Repubblica competente per territorio e comunica al dichiarante l’avvenuta decadenza dal beneficio del condono edilizio.
 
SMaV  13.11.2015                                  Il Responsabile del Settore Urbanistica
                                                                         ing. Gennaro Isoletti

BANDO LAVORO OCCASIONALE

ERRATA CORRIGE

Si precisa che le domande di partecipazione  devono essere presentate al  Comune di Santa Maria a Vico - uffcio protocolo nel termine previsto dal bando ( ore 12,00 del 20/11/2015) non come erroneamente riportato nell'avviso pubblicato su questa stessa home  page al Comune di Maddaloni.

SMAV  13.11.2015    LA RESPONSABILE DEL SETTORE P.I. -COMMERCIO -S..SOCIALI

                                                Michelina Piscitelli

Pagamento TARI 2015

Sono in fase di recapito gli avvisi di pagamento TARI (TAssa RIfiuti) per l'anno 2015.

La bolletta è trasmessa dalla società Equitalia Sud:

TARI

La prima rata scade il 30 novembre 2015.

L'importo da pagare per le utenze domestiche (abitazioni private) è determinato come segue:

  • Nucleo familiare di 1 persona: Quota fissa € 60,29 + € 1,96 per metro quadro
  • Nucleo familiare di 2 persone: Quota fissa € 108,52 + € 2,22 per metro quadro
  • Nucleo familiare di 3 persone: Quota fissa € 138,67 + € 2,39 per metro quadro
  • Nucleo familiare di 4 persone: Quota fissa € 180,86 + € 2,53 per metro quadro
  • Nucleo familiare di 5 persone: Quota fissa € 217,03 + € 2,55 per metro quadro
  • Nucleo familiare di 6 persone o più: Quota fissa € 247,18 + € 2,47 per metro quadro

e all'importo così calcolato va aggiunta la maggiorazione del 5% di Tributo Provinciale.

 

Bando Lavoro Occasionale

Il Comune di Santa Maria a Vico intende acquisire la disponibilità a svolgere prestazioni di lavoro occasionale, da retribuirsi con voucher (buoni lavoro).

I requisiti richiesti sono i seguenti:

  • non essere beneficiari, nel corso del 2015, di alcuna indennità di disoccupazione e/o di altro sostegno al reddito; 
  • essere stati percettori di ammortizzatori sociali in deroga negli anni dal 2012 al 31 dicembre 2014,

 

Per maggiori informazioni, si invita alla lettura integrale dell'avviso pubblico cliccando qui

Il modello di domanda, scaricabile cliccando qui, deve essere presentato entro il termine di scadenza fissato per il 20 novembre alle ore 12.

 

NUOVA MODULISTICA REGIONALE

 si pubblicano le  nuove procedure regionali relative alle attività alimentari

avviso (clicca qui)

delibera  di Giunta Regione  Campania (clicca qui)

master list  registrabile (clicca qui)

master list riconoscibile (clicca qui)

form unico registrabile (clicca qui)

form unico riconoscibile (clicca qui)

 

SMAV  2910/2015                      IL RESPONSABILE DEL SETTORE P.I.-Commercio- S.S.

                                                               Michelina Piscitelli 

                                                                     

 

STATO DI ALLERTA CRITICITA' IDROGEOLOGICA

COMUNE DI SANTA MARIA A VICO 
PROVINCIA DI CASERTA
UFFICIO DEL SINDACO
 
Si informa la cittadinanza che la Sala Operativa Unificata della Regione Campania ha inviato in data 29.10.2015 alle ore 07.43 presso questo Ente, lo Stato di Allerta pe criticità idrogeologica ed idraulica "LIVELLO DI ATTENZIONE"
 
PERTANTO SI RACCOMANDA

-      per i residenti in aree riconosciute a rischio di inondazione, di evitare di soggiornare e di dormire a livelli inondabili;

-      di predisporre paratie a protezione dei Locali situati al piano strada, chiudere/bloccare le porte di cantine e seminterrati e salvaguardare i beni mobili collocati in locali allagabili;

-      di porre al sicuro la propria autovettura in zone non raggiungibili dall'allagamento e di non sostare sotto piante e cornicioni;

-      di fare attenzione a possibili allagamenti, a ristagni ed allo scorrimento superficiale delle acque meteoriche sulle sedi stradali con avvertenza che in caso di venti forti, di prestare attenzione alle strutture soggette a sollecitazioni (ponteggi, pali , gru, tettoie, ecc...), pericolo caduta rami ed alberi.

      P.S. In allegato è possibile consultare lo Stato di Allerta pervenuto in data odierna.

        Santa Maria a Vico, lì 29.10.2015

 

                                                                                                            IL SINDACO

                                                                                                  Rag. Andrea PIROZZI

 

 

 

 

Avviso di allerta per previste condizioni meteorologiche avverse LIVELLO ATTENZIONE

Si informa la cittadinanza che, a seguito dell'allerta meteo per criticità idrogeologica ed idraulica - LIVELLO ATTENZIONE- CLASSE DI RISCHIO I, inviato dalla Sala Operativa Regionale Unificata e pervenuto presso questo Ente a mezzo pec in data 29.10.2015 alle ore 07.43, verranno SOSPESE LE ATTVITA' SCOLASTICHE DI OGNI ORDINE E GRADO per il giorno 29.10.2015

Ordinanza n. 49 del 29.10.2015 -link-

 

EVENTO METEOROLOGICO DEL 14 E 15 OTTOBRE 2015. RICHIESTA DI DICHIARAZIONE STATO DI EMERGENZA ED AVVIO PROCEDURE DI RICOGNIZIONE DEI DANNI

   COMUNE DI SANTA MARIA A VICO
     PROVINCIA DI CASERTA
      UFFICIO DEL SINDACO
 

A V V I S O 

 

Vengono di seguito pubblicate le schede di Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio, così come approvati con Deliberazione di Giunta Municipale n. 106 del 19.10.2015 (link), da utilizzare dagli interessati per comunicazioni derivanti da danni patiti al patrimonio pubblico, privato nonchè attività economiche e produttive:

ALLEGATO TECNICO  - PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI                         -link-                                                                                                                          

SCHEDA A:Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio pubblico             -link-;

SCHEDA B:Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato   -link-;

SCHEDA C:Ricognizione dei danni subiti dalle attivitiàù economiche e produttive           -link-;

 

           Si precisa, inoltre, che le richieste in argomento dovranno pervenire presso questo Ente tramite:

                      - Consegna a mani al Protocollo Generale;

                      -  Raccomandata con A/R;

                     -   Pec mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 

Santa Maria a Vico, lì 22.10.2015

                                                                                   IL SINDACO
                                                                           Rag. Andrea PIROZZI

AVVISO PUBBLICO CONTRIBUTO FITTI ANNUALITA' 2015

fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione - art.11 - legge 431/98 - annualità 2015

in allegato le rettifiche al bando (clicca qui)

SMAV 19/10/2015                                               IL RESPONSABILE DEL SETTORE

                                                                  ISTRUZIONE - COMMERCIO E SERVIZI SOCIALI

                                                                        MICHELINA PISCITELLI

 

 

 

AVVISO PER AFFIDAMENTO INCARICHI LEGALI

Procedura finalizzata alla costituzione di un elenco (SHORT LIST) di avvocati per l'affidamento di incarichi di assistenza legale e difesa in giudizio dell'Ente. 

Determina approvazione schema di avviso -  clicca qui - 

Avviso pubblico - clicca qui

Schema di domanda - f.to word - 

all.b - tabelle compensi ed all.c - schema disciplinare d'incarico - clicca qui - 

 

                                                           IL SEGRETARIO GENERALE

                                                               Avv.Alessandro Verdicchio